ARGOS IN TRASFERTA A VERONA, ARRIVA IL PILONE TREJO

Trasferta per l’Argos Petrarca nel 15° turno di Top 12, con i bianconeri impegnati sul terreno del Verona. E debutto in vista per l’argentino Diego Galetto, arrivato a Padova due settimane fa. “Domenica affrontiamo una sfida molto ostica”, spiega il tecnico del Petrarca, Andrea Marcato. “Verona arriva da una buona prova a Roma con tanto di bonus offensivo, è una squadra che gioca un rugby fisico e pragmatico e con i nuovi innesti stranieri potrà dare maggior peso e ricambio alla sua mischia. Punto di forza di Verona è sicuramente il suo pack: mischia chiusa e drive sono le loro armi principali insieme alla sapiente gestione al piede di McKinley. Questa settimana i ragazzi hanno lavorato molto bene, con entusiasmo e dedizione, sappiamo bene che sarà un match duro ed estremamente importante per la nostra rincorsa ai playoff. Il nostro obiettivo è confermare le cose positive viste contro Viadana, la difesa ed il gioco tattico, migliorando quella che è andato peggio, cioè la capacità di concretizzare le occasione all’interno dei 22 metri avversari. Sarà bello ed emozionante incontrare i tanti ragazzi padovani ed i vari ex che hanno vestito la maglia del Petrarca, spero proprio possa risultare una bella sfida piacevole per il pubblico. Infine un grande in bocca al lupo va a Jody Rossetto e Michele Lamaro che nelle prossime settimane saranno sottoposti ad interventi chirurgici, sicuramente una grande prova domenica sarà il miglior modo per ringraziarli”.

Intanto è arrivato a Padova CESAR FRANCISCO TREJO MURATORE, pilone argentino che può giocare a destra e a sinistra, con passaporto italiano, e che rimarrà al Petrarca fino a fine stagione. Nato il 2 aprile 1992 a San Miguel de Tucumàn, un metro e 76 per 105 chili. Due stagioni fa ha giocato a Mogliano. Arriva dall’Universitario Rugby Club, di cui è stato capitano, e dove ha giocato anche in terza linea, prima di diventare tallonatore e poi pilone. Recentemente è stato anche selezionato per la provincia di Tucuman. E’ laureato in biotecnologia all’Università di Tucuman.

“In un momento di difficolta in uno specifico reparto, quello di prima linea”, spiega il Direttore Generale del Petrarca, Beppe Artuso, “avevamo bisogno di un giocatore, e abbiamo ritenuto adatto questo ragazzo, che ha esperienza da giocatore nel nostro campionato, conosce l’italiano, e per questo si dovrebbe ambientare velocemente per dare una mano alla squadra”.

La formazione annunciata del Petrarca contro Verona: Ragusi; Leaupepe, Riera, Benettin, Fadalti; Menniti Ippolito (cap.), Su’a; Trotta, Manni, Conforti; Cannone, Galetto; Mancini Parri, Cugini, Rizzo. A disp.: Braggiè, Santamaria, Scarsini, Gerosa, Goldin, Francescato, Zini, De Masi.

Share Now

Related Post